Emaki

a cura di Ivana Gaeta, Michela Fabbrocino

L’emaki è un’antica disciplina grafica giapponese che combina la scrittura e la pittura su lunghi rotoli di carta per una originalissima forma di arte comunicativa.
Il sistema narrativo si è sviluppato tra l’Undicesimo e il Sedicesimo secolo in Giappone e la sua particolarità è quella di essere illustrato totalmente in orizzontale.
Il progetto, svolto con gli studenti del corso di Design della Comunicazione, ha unito l’arte dell’emaki al concetto di fotografia familiare, utilizzando questo tipo di racconto visuale per narrare una storia legata alla propria esistenza e al proprio nucleo primordiale.
Dapprima si è richiesto, agli studenti, l’invio di cinque fotografie ad un compagno del corso. Non vi erano grandi limiti alla scelta o alla tipologia di foto da inviare: bastava che li riguardassero, l’immagine poteva ritrarre momenti che raccontavano il presente quanto passati decenni.
Una volta avvenuto lo scambio di fotografie, la lezione si è trasformata in uno scambio di ricordi e di narrazioni, in cui ognuno si è raccontato all’altro e viceversa.
Ogni studente ha ascoltato le esperienze dell’altro, dopodiché ha raccontato la storia del suo compagno/a in modo personale.
Rievocando visivamente la storia dell’altro si è reso visibile il punto di vista del narratore, ed è proprio questo il tema centrale dell’intera operazione: i punti più salienti sono stati infatti, non tanto le esperienze vissute dal protagonista della storia, quanto le prospettive di chi, ricevendo in dono i racconti dell’altro, li ha ritrasformati per raccontarli a sua volta.
A rendere possibile i vari passaggi dell’intero lavoro è stato lo strumento fotografico, che ha permesso che ognuno costruisse la storia dell’altro attraverso i ricordi catturati dalla fotografia.
Il risultato è stato incredibile: c’è chi ha agito analogicamente e dunque ha unito a mano tutti i riferimenti grafici e fotografici per lui importanti al fine del racconto, ma c’è stato anche chi ha pensato di renderlo oggetto digitale o chi lo ha impaginato realizzando un vero e proprio prodotto visivo.