Giulia Scalera

ABPR30

Tecnologia dei materiali

Designer e phd in Design e Innovazione, svolge attività professionale come visual designer, e di ricerca come docente dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli, ibridando studi sulla moda e la comunicazione visiva. La sua ricerca si muove a cavallo tra i fashion studies e i nuovi linguaggi visivi per la progettazione di prodotti e servizi volti alla valorizzazione del Made in Italy nell’era digitale.

Attraverso l’analisi dei mutamenti sociali e culturali generati dalle tecnologie digitali, conduce indagini e attività di studio sullo sviluppo di nuovi modelli progettuali e produttivi sostenibili per l'industria del design e della moda. Su questi temi svolge attività di formazione e di promozione culturale, tenendo lezioni, seminari e corsi di design presso l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e corsi di Alta Formazione.


È docente di prima fascia di Tecnologia dei nuovi materiali e presso l’Accademia delle Belle Arti di Napoli, dove sperimenta con il suo gruppo di ricerca nuovi linguaggi materici per un futuro più sostenibile della moda. È inoltre docente di Design dell’Accessorio presso il Corso di Laurea in Fashion Design e di Estetica delle Interfacce presso il Corso di Laurea in Design per la Comunicazione Visiva indirizzo Multimedia.

È cofounder dello studio di progettazione visiva Pluff design specializzato nel branding e nella valorizzazione e promozione di progetti culturali nell’ambito dell’arte, della moda, dell’editoria e dello sport. Tra i progetti si citano; l’identità visiva della mostra “Codice Italia” al Padiglione Italia, Biennale Arte Venezia 2015, la Direzione Cre¬ativa della rassegna internazionale sull’editoria Italiana “Milano Book City”, la Direzione Creativa della Coppa Europa di Spada Femminile a Squadre “European Fencing Cup”; la Direzione Creativa del film documentario “Matera Oltre i Sassi”, con il patrocinio di Icomos Italia. Comitato scientifico sul patrimonio del XX Secolo; Il progetto di logotipo per la mostra Fili d’ombra fili di Luce organizzata nell’ambito diProcida Capitale della Cultura 2022; collabora con la Galleria Antonia Jannone, disegni di architettura e le case editrici, Skira, Alinea, List.Lab. Franco Angeli, Arte’m.

Dal 2010 è componente del Gruppo di Ricerca FARE (Fashion Research) e del gruppo di Ricerca SIDE (Sustainable Industrial Design) entrambe incardinati nel Dipartimento DADI, (Architettura e Disegno Industriale) dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”.


Nel 2015 Consegue la titolarità del Brevetto per modello di Utilità Numero 202015000071704, titolo “Tastiera per stenotipia EVA”


È autrice delle seguenti monografie:

Il design nella Società Estemporanea, Trento: Listlab 2015

Open Brand, nuovi linguaggi visivi per la moda, Napoli: Edizioni Scientifiche 2020

Cloud Design Industry, in corso di pubblicazione, Trento Listlab 2021


Giulia Scalera